Viaggio in

Umbria tra Arte e Natura

DALLA FIORITURA DELLE LENTICCHIE A CASTELLUCCIO A SPELLO, CASCIA E LE CASCATE DELLE MARMORE

dal 30 Giugno al 3 Luglio 2022

Programma

1* GIORNO : Giovedi’  30/06 – GATTINARA  /  SPELLO

Ritrovo dei Signori Partecipanti davanti alla stazione Ferroviaria di Gattinara alle ore 5.30 circa e partenza per l’Umbria con soste lungo il percorso .

Pranzo libero lungo il percorso.

Proseguimento per Spello per la visita guidata.

Posta all’estremità opposta del Monte Subasio rispetto ad Assisi, ne mantiene lo stesso aspetto rosato della pietra, l’intimità dei vicoli e gli scorci inattesi. Alcuni tesori d’arte sono imperdibili.
Collegiata di Santa Maria Maggiore, con il capolavoro del Pinturicchio nella Cappella Bella detta anche Baglioni
Porte della cinta romana: Porta Consolare, Porta Venere, Porta Urbica.
Il giro città con la chiesa di Sant’Andrea, contenente opere del Pinturicchio, ed il Belvedere, con un’ampia visuale che si estende fino ad Assisi.
Proseguimento per  Foligno per sistemazione, CENA  e pernottamento in hotel.

2* GIORNO : Venerdi’  01/07  – CASTELLUCCIO, FIORITURA ,  NORCIA E   CASCIA

Prima colazione in hotel e mattino dedicato alla visita libera di Castelluccio di Norcia e della rinomata “Fiorita di Castelluccio di Norcia¨.

Il piccolissimo borgo, immerso nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini a quota 1452 metri, si trova in cima ad una collina, al centro di un altopiano che durante l’anno appare cromaticamente povero.

La”monotonia” viene spezzata tra fine Giugno ed i primi giorni di Luglio grazie a quello spettacolo della natura chiamato “La Fiorita di Castelluccio”, quando i fiori sbocciano e la vallata esplode di colori, con tonalità che vanno dal giallo ocra al rosso, dal viola al bianco: uno spettacolo per gli occhi che da sempre sa affascinare e rimanere impresso nella memoria.

PRANZO in ristorante riservato a Norcia dove ancora sono visibili i danni del terremoto del  2016 . Norcia è la  citta di  San benedetto e famosa nel mondo  produzione di salumi.

Nel pomeriggio breve  visita guidata di Cascia è la meta preferita dei pellegrini che vengono ad omaggiare Santa Rita, il cui corpo incorrotto è conservato nella moderna basilica a lei  dedicata.

Nel Monastero, dove Rita visse e morì, possono vedere il luogo della sua stigmatizzazione e la cella che custodisce il suo sarcofago, dove è dipinto il vero volto della santa; è anche la patria dello zafferano, coltivato fin dall’antichità e che si può gustare ogni anno ad ottobre.

Rientro in hotel per CENA e pernottamento

 

3* GIORNO : Sabato 02/07 – SPOLETO,  CASCATA DELLE MARMORE

Prima colazione in hotel.
Al mattino visita guidata di Spoleto.

Posta in maniera strategica sull’antica Via Flaminia, Spoleto stupisce i visitatori per la ricchezza delle sue chiese romaniche e le testimonianze di epoca umbro-romana.
Ponte delle Torri : struttura duecentesca utilizzata sia come acquedotto che come camminamento, venne ammirata perfino da Goethe. La visita di Spoleto può iniziare dal Ponte per una visuale straordinaria e continuare così con un percorso in discesa .

Oltrepassato il ponte, si offre una splendida vista sul Monteluco, antico bosco sacro pagano e quindi luogo di ritiro dei primi eremiti cristiani giunti dall’ Oriente.
Duomo: capolavoro dell’arte romanica, ha una straordinaria facciata adorna di rosoni e culminante in un grande mosaico  opera del Maestro Solsterno .

All’interno contiene un raro crocefisso dell XII secolo, il ciclo di affreschi absidale , capolavoro rinascimentale di Filippo Lippi, di cui quest’anno 2006 ricorre il sesto centenario della nascita, e la Cappella Eroli affrescata dal Pinturicchio.
Il giro città include: il Teatro Romano, ancora utilizzato per le performance dello Spoleto Festival e visitabile anche in interno assieme al Museo Archeologico; l’Arco trionfale di Druso e la cripta di Sant’Ansano, dove si trovano l’una dentro l’altra una cripta paleocristiana con interessanti affreschi del XI-XII sec., una chiesa medioevale, ed un tempio romano.
PRANZO in ristorante tipico.

Nel pomeriggio visita guidata delle Cascate delle Marmore.
Uno scenario impressionante, che lascia da sempre un indelebile segno negli occhi di chi accorre ad ammirare tanta maestosità.
Una meraviglia del tutto unica,  poiché è un’ emblema della natura che tutto sovrasta ma anche della grandezza dell’umano ingegno.

Furono infatti i Romani, nel 271 a. C., a creare la Cascata delle Marmore, che è solo l’ultimo tassello e il risultato finale di una imponente e complessa opera di ingegneria idraulica volta a bonificare la piana reatina, conducendo forzatamente le acque del fiume Velino verso il sottostante fiume Nera.

Rientro in hotel per CENA e pernottamento.

4* GIORNO :  Domenica   03/07-   LAGO TRASIMENO / GATTINARA

Prima colazione in hotel.
Al mattino  partenza per il lago Trasimeno per breve visita di  Passignano sul Trasimeno, caratteristico borgo con la sua bella passeggiata in riva al lago che permette di ammirare la verdeggiante Isola Polvese e la mistica Isola Maggiore  .

Da Passignano sul Trasimeno passaggio in battello per Isola Maggiore.
Isola Maggiore è un “Piccolo mondo antico” quest’isola : 12 abitanti per 24 ettari di estensione.

Quando il battello attracca nel porticciolo l’impressione è quella di essere tornati indietro nel tempo.

Il villaggio dei pescatori, abitato da pochi anziani e da qualche merlettaia che ancora oggi crea splendidi manufatti in pizzo d’Irlanda, ha un sapore suggestivo e al contempo malinconico.

La produzione del pizzo d’Irlanda fu portata sull’Isola dalla marchesa Elena Guglielmi, per scoprirne l’affascinante storia e ammirare preziosi manufatti, una visita al Museo del Merletto è tappa obbligata.
Tra le Isole che punteggiano il Lago Trasimeno, la Maggiore è quella che meglio si presta ad una visita guidata per il perfetto connubio tra Arte, Storia, Paesaggio e Tradizioni.

I sentieri che l’attraversano permettono di scoprire scorci suggestivi, una natura lussureggiante e gioielli artistici incastonati in una splendida cornice paesaggistica: la chiesa di Chiesa di San Michele Arcangelo, posta nel punto più alto dell’isola, e il fiabesco Castello Guglielmi che domina con il suo aspetto turrito il profilo dell’Isola.

PRANZO e partenza per il viaggio di ritorno con arrivo a Gattinara in serata.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE:   €     510

 (minimo 30 partecipanti)

SUPPLEMTENTO SINGOLA:      €    80

La quota comprende:

  • viaggio in bus GT
  • sistemazione in hotel 3 stelle a Foligno
  • colazioni e cene in hotel bevande incluse
  • 3 pranzi in ristorante bevande incluse
  • Guida locale per il tutto il tour
  • Ingresso alle cascate delle Marmore
  • Biglietto traghetto a/r lago Trasimeno da Passignano a Isola Maggiore
  • Ingresso a Spello Cappella Baglioni
  • Circuito museale Isola Maggiore (museo merletto, Casa Capitano, Pieve di Sant’Arcangelo)
  • Accompagnatore SPANNA VIAGGI
  • Assicurazione medico- bagaglio

La quota non comprende:

  • Tassa di soggiorno
  • Extra di carattere personale
  • Tutto quanto non espressamente indicato ne “La quota comprende”.

ISCRIZIONI ENTRO IL  15 APRILE

DOCUMENTI NECESSARI: CARTA D’IDENTITÀ E  SUPER GREEN PASS

Informazioni e Iscrizione Gita